Il club del footfetish

Quella sera stavamo al ristorante con Mariantonietta e Franco, eravamo andati a mangiar pesce. All’uscita del locale loro ci invitarono a seguirli a casa per un digestivo e noi accettammo senza riserve. Quando mi alzai dal tavolo, gli occhi mi cascarono su di un particolare punto dell’interno coscia di Mariantonietta. Lei indossava una minigonna giovanile, nonostante fosse a pieno titolo nell’età matura. Si vedeva umido, si vedeva un colore diverso. Qualcosa insomma le colava nell’interno coscia e bagnava le sue candide calze, a pochi centimetri dalla sua vagina e lì per lì pensai che le fosse colato addosso un po’ di brodo di pesce. Continue reading

Le abilità manuali di Michelle

Michelle era stata cresciuta come una piccola principessa. Adorata da parenti ed amici, nello stesso istante in cui aveva cominciato a parlare, si era accorta dell’enorme influenza che aveva sugli altri. Suo padre la prendeva sulle ginocchia e le cantava ‘Michelle, ma belle…’, la canzone che i Beatles avevano scritto proprio per lei, per farla felice.
E lei d’altronde non aveva mai messo in discussione di essere al centro del mondo, su un piedistallo, più in alto di tutti. Già alle scuole elementari aveva cominciato a prendere le misure agli uomini, o almeno da quelli che le facevano il filo. Dava attenzione solo a chi la aiutava coi compiti, a chi le faceva complimenti e regali. Però controllava tutti, nessuno poteva esimersi dall’adorarla. Continue reading

Sverginata da un amico di famiglia

Quella che sto per raccontarvi è una storia davvero incredibile che mi ha raccontato un collega di lavoro. Per quanto possa sembrarvi bizzarra, vi posso assicurare che quanto adesso riporto a voi corrisponde a verità, nessun particolare è stato aggiunto. Ma partiamo dagli inizi… Continue reading